L
A
B
O
R
A
T
O
R
I
O

 









S
U
O
N
O


&

R
I
T
M
O
 
Logo





 

…non mi considero solo un musicista. La musica è importante, ma la vita è un’altra cosa. In qualche modo io cerco di stare nel mezzo… faccio musica, ma non per motivi strettamente musicali. E nemmeno voglio insegnare qualcosa, cerco solo di vivere un’esperienza e questa esperienza è la comunicazione… Quando uso la parola “processo”, potrei anche dire “esperienza”. L’esperienza di essere lì, improvvisando dal nulla, è il passaggio dall’esperienza di non toccare il piano a quella di toccarlo. Non è tanto importante il tipo di musica che faccio, quanto il fatto stesso di toccare il piano…

… Devi solo cercare di trovare l’origine delle cose che vedi. Da dove vengono? Allora forse comincerai a guardare anche te stesso, in questo modo…

                                                                                   K. Jarret, Il mio desiderio feroce – 1994 Roma

 

 

lunedì 1 ottobre 2018 apertura del laboratorio annuale di espressione musicale Suono & Ritmo
il laboratorio ha cadenza settimanale e persegue l'integrazione fra musicisti e giovani disabili

tutti i lunedì dal 1 ottobre 2018 al 1 luglio 2019
dalle ore 17.30 alle 19.30
a Messina, nella Casa del Con, in Via Maddalena n° 8

Riapre anche quest’anno il laboratorio Suono & Ritmo che, dal 1990, persegue l'integrazione fra musicisti e giovani disabili.

Chi entra a farne parte trova uno spazio espressivo personale e collettivo nel quale condizione essenziale è il desiderio di esprimersi attraverso il movimento percussivo, il gesto, la voce.
Il Laboratorio mette in pratica le tecniche di vita della Pedagogia Frèinet e mantiene rapporti di scambio e collaborazione con i docenti della Scuola di Artiterapie ad indirizzo psicofisiologico integrato di Roma e con il prof. Vezio Ruggieri, docente di Psicofisiologia clinica nella Facoltà di Psicologia della Sapienza e direttore della Scuola.
L’approccio musicale si colloca nella tradizione dell’improvvisazione jazzistica.
La pratica dell’ascolto consente una produzione svincolata da codici predefiniti la cui partitura è scritta dall’organizzazione dello spazio sonoro.
Nella storia del Laboratorio l’esplorazione (dei luoghi, dei suoni, dei movimenti, delle immagini) ha avuto ed ha una funzione fondamentale, sia per i conduttori, sia per i partecipanti.
E’ stato infatti dell’esplorazione dello spazio, dalla integrazione dei ritmi individuali, dall’attenzione alla percezione del suono e del silenzio che sono nate le prime frasi ritmiche e i primi movimenti sonori.

Curano il Laboratorio
Francesca Billé
psicopedagogista ed esperta di espressione creativa

Eva Buttà
insegnante ed esperta di globalità dei linguaggi

Giovanna La Maestra
esperta di educazione corporea e di improvvisazione vocale

Luciano Troja
pianista e compositore esperto di improvvisazione creativa

in collaborazione con
Pierpaolo Cimino musicista
Paolo Fresu musicista jazz
Alessandra Giura Longo flautista
Francesco Ghirlanda batterista

È possibile prendere visione di momenti di lavoro del Laboratorio su Youtube:
https://youtu.be/7LAEq8UMkvs
https://www.youtube.com/watch?v=odhYMA_hUco
https://www.youtube.com/watch?v=z56qQEAPDwU&t=1s
https://www.youtube.com/watch?v=zW5LNQadP80&t=22s

 E’ previsto un contributo mensile

per informazioni
tel. 0902934446    3388138293    ilcantiereincanto@libero.it